03/06/2014, LES Percoto: proclamato il progetto di comunicazione vincitore!

Si è concluso, con l’evento di oggi, il progetto “mini-MBA” per la costituzione dell’impresa virtuale di comunicazione che ha coinvolto gli studenti delle classi 4AE e 4BE del Liceo Economico Sociale C. Percoto di Udine. Alla presenza di un nutrito pubblico costituito da autorità, professionisti che hanno “formato” i giovani imprenditori, giornalisti, docenti e allievi, i “soci” di “Partiamo in Quarta Srl” hanno potuto rivivere il viaggio intrapreso dall’inizio dell’anno, rendendo così tutti partecipi dell’innovatività del percorso e dell’affiatamento raggiunto.

Una volta concluso l’amarcord dell’anno appena trascorso, è giunto il momento di disvelare il progetto vincitore… eh sì… perché ciascuno dei quattro gruppi in cui sono stati suddivisi i soci di “Partiamo in Quarta Srl”  ha dovuto presentare un progetto di campagna di comunicazione, ideato e realizzato grazie alla collaborazione dell’Agenzia di Comunicazione Unidea, tra i quali la Dirigente Scolastica ha potuto scegliere quello che dall’anno prossimo “rinfrescherà” l’immagine dell’Istituto. Apprezzata la qualità compositiva di tutti e quattro i lavori, la palma d’oro è spettata a “L’Asso nella manica“. Il progetto, che certamente spicca per originalità, ha giocato sull’associazione tra i quattro Licei del comprensorio scolastico Percoto e i quattro “assi” di un mazzo di carte da gioco: l’Istituto Percoto, dunque, “l’asso nella manica che ti consentirà di affrontare con ottimismo la partita più importante… quella con il futuro…”

I progetti:

Think different, think Percoto!!!

Venite a scoprirlo…

L’Asso nella manica

Il Liceo che ti aiuta a saltare gli ostacoli del futuro

______________________________________________________________________________

And the winner is… 

L’Asso nella Manica


______________________________________________________________________________

Ascolta l’intervista a Gigliola Piccolo su Radio Spazio:

______________________________________________________________________________

Da: Messaggero Veneto 04/06/2014

Un nuovo slancio all’immagine del Liceo Percoto, per rinnovare il look della scuola, renderla più accattivante e contemporanea e attrarre nuove leve di iscritti. Ad ideare la campagna di comunicazione non è stata però un’agenzia di professionisti, ma gli stessi studenti, che si sono trasformati in veri e propri imprenditori nel campo comunicativo. Si tratta di “mini-Mba”, progetto del Les (Liceo economico sociale Percoto), che ha coinvolto 42 allievi delle due classi quarte, nell’ambito di un percorso scuola-lavoro che per il liceo udinese rappresenta un’alternativa agli stage in azienda. Dallo scorso ottobre, gli allievi, supportati da docenti ed esperti del mondo delle imprese, hanno cominciato un percorso formativo finalizzato alla costituzione di un’impresa del settore, che hanno scelto di chiamare “Partiamo in quarta srl”. Sono nati quattro gruppi di lavoro, ognuno dei quali ha realizzato un progetto comunicativo e ieri, dopo la valutazione della dirigenza scolastica, è stato proclamato il gruppo vincitore. Il lavoro di questi mesi ha seguito un percorso teorico, a partire da come si concretizza un’idea creativa. Gli allievi hanno così acquisito competenze base legate al campo della comunicazione e dell’imprenditoria: dalle lezioni di marketing, che cosa si intende per vision e mission, strategie d’impresa e strumenti a supporto delle attività aziendali, al come si costituisce e gestisce un’impresa. I ragazzi hanno anche supportato il processo creativo e attuativo della campagna di comunicazione: che cos’è e quali sono le fasi per mettere in piedi un piano di comunicazione, quali sono i vantaggi e le problematiche del web rispetto ai canali comunicativi tradizionali e quali sono i segreti per una diffusione delle informazioni efficiente ed efficace. Il tutto grazie alle indicazioni di Animaimpresa, all’agenzia di comunicazione Unidea srl e con il sostegno della Cassa di risparmio Fvg e del Gruppo Illiria. L’idea che si è aggiudicata la vittoria, è stata quella elaborata dal gruppo “Assi nella manica”, che ha associato il valore vincente della carta da gioco alle opportunità che l’istituto offre. Al posto della solita brochure, i ragazzi hanno utilizzato le quattro carte da gioco, ognuna associata a un seme e rappresentativa di un indirizzo scolastico. Le quattro carte riunite da un anello formano un così un originale portachiavi, per “portare con sé” la scuola tutti i giorni.

Giulia Zanello

Guarda l’articolo

Tags: , ,

No comments yet.

Leave a Reply