21/11/17 Welfare: alla riscoperta del valore sociale in azienda

Lo scorso 21 novembre palazzo Garzolini a Udine ha ospitato il secondo incontro del ciclo seminariale “Rafforzare l’imprenditorialità femminile attraverso la RSI”, dal titolo “Responsabilità sociale, worklife balance e welfare aziendale: strumenti e soluzioni per trasformare un problema in opportunità”. In questo convegno, organizzato da Animaimpresa e dall’Università degli Studi di Udine, in collaborazione con IRES FVG e il sostegno della Regione FVG, è stata descritta la situazione di welfare a livello regionale illustrando poi alcuni esempi di buone prassi adottate in diversi contesti aziendali al fine di migliorarne la presenza femminile.
Chiara Cristini, esperta di politiche di genere e ricercatrice IRES FVG, ha descritto i risultati della mappatura sul welfare aziendale in Friuli Venezia Giulia, sviluppata in collaborazione con Animaimpresa. I risultati illustrano come la strada verso l’annullamento del gap di genere in azienda sia ancora lunga, ma lasciano chiaramente intendere come tutti gli investimenti effettuati sul welfare in FVG si traducano in un ritorno positivo, sia a livello sociale, sia economico. Conducono infatti ad un miglioramento della vita aziendale che porta ad una maggiore produttività andando inoltre ad influire sulla reputazione aziendale, agendo come azione di marketing.
Altro contributo è stato quello di Cinzia Fachin, imprenditrice titolare di Integra SRL, che ha parlato dell’importanza della rendicontazione sociale e del bisogno di investire in comunicazione, sia interna, sia esterna. Raccontare le azioni di Responsabilità Sociale d’Impresa attraverso il Bilancio Sociale permette infatti di dare più visibilità alle aziende incrementandone il vantaggio competitivo e creando, allo stesso tempo, un miglior clima aziendale sviluppando l’engagement delle risorse umane.
Francesca Torelli, libera professionista, infine, ha illustrato il funzionamento delle certificazioni Family Friendly, strumenti utili per promuovere e conservare il welfare dei lavoratori. Si è inoltre parlato di modalità per gestire in maniera smart i propri collaboratori: per aumentare il loro benessere è necessario agire a 360° gradi migliorando la qualità di vita sia in ambito lavorativo sia al di fuori dello stesso.
In occasione di questo seminario abbiamo presentato il nostro progetto editoriale CSR Smile, uno spazio online per raccogliere contributi di donne sulla CSR così da creare una panoramica della situazione imprenditoriale attuale e trovare soluzioni innovative per colmare il gap di genere attraverso la formazione di una rete di collaborazione tutta al femminile.
Print Friendly, PDF & Email

No comments yet.

Leave a Reply