30/11/2015: al via la XXI Conferenza delle Parti sul Clima

La XXI Conferenza delle Parti (Cop 21),  organizzata dalla United Nations Framework on Climate Change Convention (UNFCCC), prenderà il via il 30 novembre, a Parigi per concludersi l’11 dicembre.
Il più importante scenario mondiale di discussione sui temi del cambiamento climatico diventa, in quest’edizione, un
tentativo di formalizzare un accordo condiviso e accettato da tutte le nazioni partecipanti, Italia inclusa.
Tra i Paesi più sensibili al tema, e in “vantaggio” sugli obiettivi di contenimento e riduzione delle emissioni, figurano i Paesi scandinavi. Tra i più titubanti, si distinguono i grandi produttori di petrolio. La Cop21 sarà anche banco di prova per grandi potenze, quali Stati Uniti e Cina, inizialmente refrattarie ad accogliere Kyoto, che, però hanno in attivo programmi pluriennali di abbattimento dei gas serra.

tn

Un tema che verrà dibattuto sarà relativo allo stanziamento di un fondo annuale per risarcire i Paesi (in genere emergenti) minori responsabili delle emissioni, sui quali si abbattono, però, gli effetti del cambiamento climatico, spesso nelle forme più deleterie.

L’opinione pubblica mondiale segue con interesse l’avvicinarsi della data del 30 novembre e si prepara, con azioni significative, a creare “pressioni positive” affinché la Cop 21 non si traduca in un’occasione sprecata. Per il 29 novembre è prevista, in tutte le principali città, la “Marcia per il Clima“.

Anche Udine sarà teatro di iniziative di sensibilizzazione nel pomeriggio di domenica 29 novembre, a partire dalle ore 15:00, in Piazza Libertà (per info: Avaaz; Udine per il clima)

Print Friendly, PDF & Email

Tags: , , , ,

No comments yet.

Leave a Reply