Alleanza del Pacifico: opportunità di investimento

Comunicazione dai soci

La realtà e le prospettive offerte dai fiorenti mercati dell’Alleanza del Pacifico, accordo commerciale sottoscritto nel 2012 fra Cile, Colombia, Messico e Perù e fortemente voluto dall’ex Presidente di quest’ultimo, Alan Garcia, saranno al centro del convegno Alleanza del Pacifico: opportunità di investimento in America Latina in programma il 18 aprile p.v. a Pordenone presso il Salone Centrale di Palazzo Mantica in corso Vittorio Emanuele II, 56 Sede della Camera di Commercio di Pordenone. L’evento è organizzato da Profila, il network di professionisti specializzato nello sviluppo d’impresa con sede a Tavagnacco (UD) e diretto da Patricia Araya, imprenditrice di origini cilene, in collaborazione con Assoreti PMI e le Ambasciate di Cile, Colombia e Perù e l’Ufficio commerciale del Messico.

Dalle 14.00 si alterneranno i rappresentanti di ciascun paese, per illustrare al pubblico le caratteristiche dei mercati dell’Alleanza del Pacifico e le opportunità che questo accordo può riservare alle aziende italiane, che grazie al loro know-how e all’alto livello tecnologico raggiunto, possono trovare nell’area latinoamericana interessanti occasioni di sviluppo.

Al convegno interverranno inoltre il console onorario del Cile in Italia, Avv. Aldo Rozzi Marin, che focalizzerà il suo intervento sugli aspetti giuridici da tenere in considerazione nell’affrontare un percorso di esportazione, il responsabile per l’estero di un primario istituto bancario, che illustrerà le possibilità di supporto finanziario  per le aziende interessate ad inserirsi in questi mercati ed infine i rappresentati di alcune aziende già presenti in alcuni di questi paesi, che presenteranno la loro esperienza.

L’anno scorso, le Agenzie di Promozione del Cile, Colombia, Messico e Perù, hanno firmato una dichiarazione con l’obiettivo di generare una cooperazione inter istituzionale rafforzando così la presenza dei beni e servizi dei paesi dell’Alleanza nei mercati internazionali. Gli obiettivi, di alta priorità per i governi dei paesi dell’Alleanza, contemplano una serie di iniziative finalizzate al raggiungimento di un’integrazione  più profonda dei suoi popoli e delle sue economie, per consolidare l’Alleanza del Pacifico in un importante blocco economico. Le nazioni integranti dell’Alleanza del Pacifico, rappresentano la nona economia a livello mondiale e l’ottava potenza esportatrice, il 39% del PIL totale dell’America Latina. Nel 2010, inoltre, i paesi dell’Alleanza hanno esportato più di US $ 445 miliardi nel 2010, un volume superiore del 60% a quello esportato dai paesi del Mercosur.” Così l’ingegner Oscar Camacho Ortega, consigliere commerciale di ProMexico, che a nome di tutti i rappresentanti delle Ambasciate, sottolinea l’importanza crescente del ruolo che i paesi interessati dall’accordo  rivestono nel panorama internazionale.

Il trattato, seppur nato con l’obiettivo di puntare ai mercati asiatici del Pacifico, sta attirando sempre più l’attenzione dell’Unione Europea, che da tempo sta cercando  senza risultati di concludere un accordo di libero commercio con il Mercosur, l’organizzazione del mercato comune dell’America Meridionale con in testa il Brasile e l’Argentina, Paesi che stanno  applicando una politica protezionistica, aspramente criticata sia dalla UE che dagli Stati Uniti.

L’accordo fra Cile, Colombia, Messico e Perù si pone quindi come una valida alternativa per entrare nel mercato sudamericano e rappresenta, a detta del Presidente della Repubblica colombiano, Juan Manuel Santos, “il processo di integrazione più importante e profondo che si sia mai realizzato nella storia dell’America Latina”.

La partecipazione al convegno è gratuita, previa iscrizione presso la segreteria di Profila, via mail all’indirizzo info@profila.net o  telefonicamente allo 0432 295152.

banner-PAC-profila

Print Friendly, PDF & Email

No comments yet.

Leave a Reply