ArtBonus: il mecenatismo culturale è legge

Il 30 luglio 2014 è stato convertito in legge il Decreto Legge n. 83 del 31 maggio 2014 contenente le nuove misure in materia di tutela del patrimonio culturale, sviluppo della cultura e rilancio del turismo.
Oltre a contenere disposizioni orientate alla semplificazione procedurale negli interventi di valorizzazione del patrimonio artistico del Paese e indicazioni progettuali a supporto di realtà culturali, include il cosiddetto “Art Bonus“, ovvero l’agevolazione fiscale a favore del “mecenatismo culturale”. 

11416-pon-cultura-2014-2020-fondi-ue-per-patrimonio-convergenza-attrattori-culturali-e-art-bonus-310

In particolare, l’Art Bonus si traduce in un credito d’imposta che può essere richiesto a fronte delle erogazioni liberali effettuate negli anni 2014, 2015 e 2016 per interventi di “manutenzione, protezione e restauro di beni culturali pubblici per il sostegno degli istituti e dei luoghi della cultura di appartenenza pubblica e per la realizzazione di nuove strutture, il restauro e il potenziamento di quelle esistenti delle fondazioni lirico-sinfoniche o di enti o istituzioni pubbliche che, senza scopo di lucro, svolgono esclusivamente attività nello spettacolo”.

La misura della detrazione fiscale è pari al 65% delle erogazioni liberali in denaro effettuate in ciascuno dei due periodi d’imposta successivi a quello in corso al 31 dicembre 2013 e al 50% di quelle effettuate nel periodo d’imposta successivo. La legge prevede dei limiti di credito differenziati a seconda che la donazione sia effettuata da persone fisiche, titolari di reddito d’impresa (imprenditori individuali, società, enti che svolgono attività commerciale e enti non commerciali che esercitano anche marginalmente attività commerciale) o imprenditori individuali ed enti non commerciali che esercitano anche attività commerciale.

Print Friendly, PDF & Email

Tags: , , , ,

No comments yet.

Leave a Reply