Cooperazione Internazionale: cosa possono fare le aziende?

Riprendiamo di seguito un interessante articolo tratto da “Realtà Industriale” – giugno 2017, a firma Alfredo Longo, che riassume gli esiti di un interessante convegno che si è tenuto presso Palazzo Torriani sul tema della Cooperazione Internazionale, lo scorso 31 maggio 2017. L’occasione è stata la presentazione della nuova Legge quadro nazionale (Legge n. 125 del 2014) da parte di Grazia Sgarra della “Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo“.
Intervenuti, inoltre, Massimo Fanni Canelles, Presidente di @uxilia Onluns e @uxilia Foundation, e Piero Petrucco, socio fondatore e consigliere di Sudin Onlus.
La ratio della normativa nazionale è quella di prevedere un ruolo costruttivo da parte delle imprese che possono accedere a linee di finanziamento specifiche per la realizzazione di iniziative concrete in Paesi emergenti.
Animaimpresa si pone in linea con queste finalità e, tramite il progetto di formazione Hecos for Ethics, che sta promuovendo assieme a Oikos Onlus, intende favorire un avvicinamento tra le imprese del nostro territorio e realtà in via di sviluppo. I progetti di cooperazione internazionale possono nascere, infatti, da iniziative, esperienze e relazioni che maturano nel tempo ma hanno altrettanto bisogno di essere sollecitate.
Print Friendly, PDF & Email

Tags: , , , , , ,

No comments yet.

Leave a Reply