I primi risultati sull’indagine buone pratiche nel packaging

Animaimpresa ha portato a termine l’indagine sulle buone pratiche relative agli imballaggi poste in essere dalle aziende della Regione FVG. L’analisi ha riguardato tanto le aziende produttrici di imballaggi tanto le aziende che, nella loro attività, trattano imballaggi o materiali da imballaggio e si inquadra nella collaborazione della nostra Associazione con la Regione FVG-Direzione Ambiente funzionale alla costituzione di un “Modello di Osservatorio sulle Buone Pratiche di Riduzione dei Rifiuti”. L’intento dell’analisi è stato quello di mettere in luce la sensibilità del nostro tessuto imprenditoriale nei confronti di buone pratiche quali la riciclabilità, riutilizzabilità, compostabilità, innovazione degli imballaggi e dei materiali da imballaggio prodotti o utilizzati ed evidenziare le best practices. La ratio sottostante questo impegno è stata, inoltre, quella di dare rilievo alle eccellenze della nostra Regione e, in subordine, sensibilizzare le aziende le quali, pur nelle specificità settoriali, hanno potuto certificare il proprio impegno, dunque riflettere su nuovi benchmark.
aziende
Come esce la nostra Regione da questa indagine? Molto bene, potremmo dire…
Delle circa 70 aziende coinvolte dall’analisi, la metà ha dimostrato di prestare “massima attenzione” a pratiche di riciclabilità degli imballi e, almeno una su quattro, ha dichiarato di rivolgere la medesima cura verso la riutilizzabilità, il recupero organico, la certificazione ambientale, l’innovazione e l’ottimizzazione dell’ingombro degli imballaggi. Anche le aziende “terziste”, o appartenenti a settori tradizionalmente “distanti” dal tema della sostenibilità, dimostrano sensibilità e adottano pratiche concrete. Sul fronte dei produttori, infine, la regione vanta eccellenze nel campo dell’innovazione: riciclabilità e biocompostabilità dei materiali, disaccoppiabilità delle componenti, certificazioni ambientali di prodotto sono ormai imperativo per molte imprese di successo del nostro territorio.
A proposito di innovazione, si sono potute rilevare ricerche ed applicazioni di straordinaria efficacia, soprattutto con riferimento all’utilizzo di componenti atti a proteggere la freschezza dei prodotti alimentari oppure all’eliminazione, dall’imballaggio, di sostanze che potrebbero nuocere alla salute dei consumatori. Da citare, ancora, la produzione di pallet leggeri, in cartone, che possono tuttavia reggere fino a 1400 kg oppure la produzione di cassette di cartone ripiegabili che minimizzano l’ingombro a vuoto durante il trasporto e in fase di smaltimento.

 

sintesi

La rilevazione è ancora aperta a tutte le aziende che volesse ancora offrire il proprio contributo. Per partecipare è sufficiente seguire il seguente link.

 

 

Tags: , , ,

No comments yet.

Leave a Reply