Il premio PILOSIO Building Peace 2013 al Bauma

logoL’edizione 2013 del Premio Pilosio – Costruire la Pace si terrà alla fiera Bauma di Monaco di Baviera, uno degli appuntamenti più importanti in assoluto nel panorama fieristico mondiale. Il Premio Costruire la Pace è nato nel 2011 con l’obiettivo di assegnare un riconoscimento a chi progetta e costruisce per migliorare la vita delle persone in tutto il pianeta, favorendo le condizioni per creare un clima sereno di tolleranza e coesione sociale fra i popoli.

L’evento è in programma mercoledì 17 aprile all’interno dello stand di Pilosio, una struttura di quasi 2 mila mq realizzata interamente con materiali e prodotti dell’azienda che strizza l’occhio all’estetica, espressione delle ricercatezza e del buon gusto del made in Italy. Proprio il rapporto fra estetica ed etica, ed il modo con cui possono contribuire a migliorare le condizioni di vita nel mondo e dare dignità alle persone, ovunque esse vivano,  saranno i temi fondanti di questa terza edizione del Premio Pilosio.

La kermesse nel suo svolgimento replicherà il format di successo già consolidato delle passate edizioni, quando a calcare il palcoscenico furono grandi personaggi fra i quali il guru della strategia aziendale Ram Charan, il prof. Nouriel Roubini, esponenti delle Nazioni Unite e alte cariche pubbliche e imprenditoriali internazionali, a confronto su temi economici, sociali e relativi alla sostenibilità. A presentare l’evento sarà il noto giornalista e conduttore televisivo di Mediaset Alessio Vinci, con importanti trascorsi alla CNN, a garanzia dell’internazionalità della manifestazione.

E grande attesa c’è, ovviamente, attorno al nome del premiato 2013, dopo le assegnazioni del premio al protagonista del cantiere della Freedom Tower di New York, l’italo-canadese Mario Collavino, e all’architetto Mario Cucinella con il suo progetto A Green School for Gaza, in Palestina. Anche quest’anno, nel corso dell’evento sono previsti interventi di aziende top level del mondo delle costruzioni, architetti di fama internazionale e, novità di questa edizione, la collaborazione con Symbola, Fondazione per le Qualità Italiane presieduta dall’onorevole Ermete Realacci che interverrà assieme a selezionati imprenditori che hanno fatto, o stanno facendo, la storia del made in Italy proprio all’insegna dell’estetica.

Il CEO di Pilosio Dario Roustayan commenta così la scelta di spostare oltre confine il Premio Costruire la Pace: “L’avevo preannunciato durante l’ultima edizione del premio, e questa scelta a mio avviso è coerente con la politica intrapresa da qualche anno dalla nostra azienda, aperta al mondo pur mantenendo una forte identificazione con il territorio di provenienza, e dettata anche dalla straordinaria importanza che ha per Pilosio il Bauma. Lo spostamento al di fuori dei confini nazionali è comunque un fatto eccezionale, visto che dal prossimo anno il premio tornerà a svolgersi regolarmente in Italia.”

 

Tags:

No comments yet.

Leave a Reply