Presentazione del progetto Last Minute Market in FVG

Qualificata e nutrita partecipazione nel Palazzo della Regione a Udine alla presentazione del progetto Last Minute Market in Friuli Venezia Giulia: amministratori di Enti locali, sindaci ed assessori dei Comuni aderenti al progetto, rappresentanti della Direzione Ambiente della Regione Friuli Venezia Giulia, dell’Azienda Sanitaria regionale,  il mondo della distribuzione alimentare e quello del volontariato.

Alessandro Colautti, Presidente della IV^ Commissione territorio, energia e ambiente, cui si riconosce il merito di aver dato il via al progetto, ha evidenziato come le tematiche “ambientale” e “sociale” siano da considerarsi quanto di più attuale e stringente in un periodo in cui si devono seriamente ripensare i modelli di sviluppo ed ha posto l’accento sul taglio imprenditoriale che Last Minute Market assume tramite il sistematico monitoraggio, lo studio e l’aggregazione dei dati riguardanti i recuperi.

Andrea Segrè, presidente di Last Minute Market, ha portato all’attenzione dei partecipanti cifre impressionanti che certificano, tra l’altro, come il nostro spreco alimentare valga il 2,6% del PIL e come, almeno per un terzo, esso sia prodotto a livello domestico. Ha anche annunciato l’iniziativa che vedrà la luce a Trieste il 29 settembre 2012 ad opera di vari Sindaci del Nordest, riuniti per la firma della “Carta per una rete di Enti territoriali a spreco zero”.

 

Gigliola Piccolo, presidente dell’associazione Animaimpresa, soffermandosi sulle peculiarità dell’applicazione del modello in regione, e portandone alcuni esempi significativi, ha posto l’accento sul fatto che rimanendo spesso le buone pratiche di recupero e di dono circoscritte, ognuna in un proprio ambito e con una propria sigla, non sempre la loro conoscenza permette agli amministratori locali di acquisirne reale consapevolezza e di percepirne l’importanza.

Hanno fatto eco l’intervento di Emilia Guberti, direttore del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione Dipartimento Sanità Pubblica – Az. USL Bologna e  le testimonianze di Catia Pagnutti per gli Enti locali, di Emanuele Vidotti – Palmarket e di Ilaria Pizzola – LD Lombardini Discount per la distribuzione e di Piero Petrucco e Paola Benini per le associazioni onlus.

Ad oggi, per fare un quadro dello stato del progetto, si è iniziato a rilevare i dati, si  continuano a registrare adesioni da parte di aziende e marchi della distribuzione – sono più di venti i punti vendità che hanno già  aderito al progetto – si sta programmando un percorso formativo sulla sicurezza alimentare per i volontari delle associazioni ed è in avvio un primo progetto scolastico, presso l’Istituto comprensivo di Codroipo, per coinvolgere gli studenti che usufruiscono del servizio mensa nell’attività di monitoraggio di quanto non viene da loro consumato e di recupero di quanto può essere donato.

Il progetto Last Minute Market è sostenuto dalla Regione Friuli Venezia Giulia, é promosso sul territorio dall’Associazione Animaimpresa grazie alla collaborazione di Legacoop FVG, Assicoop Friuli, Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia e Confcooperative FVG.

Al progetto hanno aderito i Comuni di Basiliano, Codroipo, Martignacco, Pagnacco, Pavia di Udine, Povoletto, Pozzuolo, Reana del Rojale, Tavagnacco e Udine e varie strutture commerciali: Palmarket, BCN di Tesolin, Friulmarket, Quality Bio, Commercianti Indipendenti Associati – Società Cooperativa  associata a CONAD, Panificio Pasticceria Castellarin, LD Lombardini Discount, IPER, IDEA Hotel Plus, Supermercato Maiero, Supermercato Bin, Supermercato CRAI.

No comments yet.

Leave a Reply