RSI e imprenditorialità femminile: un connubio virtuoso

28 marzo, Palazzo della Regione FVG, via Sabbadini, Udine – L’Assessore Panariti, con Animaimpresa e IRES FVG, presenta il progetto volto a rafforzare l’imprenditorialità femminile regionale

Divario occupazionale e salariale, sottorappresentazione ai livelli apicali, asimmetria nelle prospettive di carriera sono solo alcune delle distorsioni legate al ruolo delle donne nel sistema impresa e nel mondo del lavoro in genere. Il tema è sensibile anche nella nostra regione. Un solo dato: l’imprenditoria femminile in Friuli Venezia Giulia rappresenta appena il 22% del totale con una forte compressione settoriale verso comparti tradizionali e a basso valore aggiunto.
“L’attenzione al tema del lavoro femminile non è una novità”, soprattutto sul fronte dell’occupazione – sostiene l’Assessore regionale al Lavoro Loredana Panariti – bisogna però lavorare incisivamente per “supportare percorsi di crescita professionale e di carriera perché il lavoro delle donne, anche quando c’è, viene spesso poco valorizzato”. Sotto questi auspici la Regione ha inteso sostenere la realizzazione di Iniziative speciali volte a favorire il ruolo delle donne, il cui procedimento di valutazione e assegnazione si è concluso lo scorso dicembre.
Al primo posto si è posizionato il progetto “Rafforzare l’imprenditorialità femminile attraverso la Responsabilità Sociale d’Impresa” presentato dall’Associazione Animaimpresa, organizzazione che promuove i principi della Responsabilità Sociale d’Impresa (RSI) e Sostenibilità nel tessuto imprenditoriale regionale. Attraverso percorsi di promozione della RSI declinata in chiave di genere, l’iniziativa si propone di intervenire su alcuni nodi critici che attengono la valorizzazione della presenza delle donne nelle imprese e dell’imprenditorialità femminile. La RSI, dunque, come motore di crescita professionale, sviluppo di competenze e contributo concreto in termini di diffusione e attuazione di soluzioni a supporto della parità di genere.
L’iniziativa di Animaimpresa sarà illustrata, alla presenza dell’Assessore Panariti, martedì 28 marzo, alle ore 12, presso la sede della Regione Friuli Venezia Giulia di via Sabbadini, a Udine. Interverranno rappresentanti di Animaimpresa e di IRES FVG, partner operativo del progetto. “Rafforzare l’imprenditorialità femminile attraverso la RSI”, che si propone di diventare una buona prassi regionale, si articola in più fasi quali la mappatura regionale delle aziende che operano declinando la responsabilità sociale in ottica di genere e la promozione di workshop formativi sulle varie aree della RSI, dalla green economy al welfare aziendale. Infine, questo percorso permetterà di gettare le basi per la costruzione di una community regionale attiva e partecipe che possa dare un seguito al lavoro intrapreso.
Una proposta complessa che trova nella parola “valorizzazione” una chiave di lettura organica. Promuovere un equilibrio di genere significa anzitutto questo: valorizzare le differenze, un elemento strategico per l’impresa e per l’intera economia, una risorsa organizzativa per costruire un sistema sostenibile e competitivo.
Print Friendly, PDF & Email

No comments yet.

Leave a Reply