Risorse umane e qualità del lavoro: una nuova cultura per prestazioni di successo

La pesante crisi dell’economia occidentale sta incidendo in modo molto profondo sulla strategia, sull’organizzazione e sui sistemi gestionali delle imprese. Tutti i fattori di produzione tendono ad essere gestiti in modo molto diverso dal recente passato sotto la spinta della competizione mondiale. Nel campo specifico delle risorse umane si accavallano molteplici esigenze, che richiedono nuove risposte. Da una parte c’è l’esigenza di rinnovare profondamente la cultura organizzativa, passando dal “mansionarismo” alle “competenze”, cioè da un organico fatto prevalentemente da buoni “esecutori” ad uno fatto da persone competenti, autonome e responsabili. Dall’altra c’è l’esigenza di rispettare i vincoli imposti dai contratti, dalle leggi, dalla responsabilità sociale, che diventa particolarmente stringente nel caso della mobilità dei lavoratori anziani e dell’accesso al lavoro dei giovani.

Si tratta quindi di capire quali siano e come vadano adattati i sistemi gestionali delle risorse umane per rispondere a queste esigenze. Il mondo industriale, quello consulenziale e quello professionale sono alleati nella ricerca di queste strategie in quanto sono contemporaneamente portatori di esigenze, conoscenze e “best practice”.

Domani alle 16.00 si discuterà di questo importante tema presso Confindustria Udine (Palazzo Torriani – L.go Melzi – Udine).

Sarà presente anche Vincenzo Missio, parner Coveco e socio fondatore di animaimpresa.

Scarica il programma

Print Friendly, PDF & Email

No comments yet.

Leave a Reply