Salone della CSR e innovazione sociale 2017: highlights

Inizio ottobre. E’ tempo di Salone della CSR e dell’innovazione sociale dell’Università Bocconi, appuntamento che, ogni anno, trasforma Milano nella capitale italiana della Responsabilità Sociale e Sostenibilità d’impresa. Sempre più il Salone dei record, a giudicare dal numero di organizzazioni partner e dai primi bilanci sull’affluenza.
Animaimpresa rinnova la consolidata partnership con l’evento milanese anche quest’anno, portando un tocco di Friuli Venezia Giulia nel palinsesto della rassegna.
Innanzitutto ricordiamo il workshop “Abilitare per innovare: il Design Thinking per far crescere collaboratori e progetti di CSR”, laboratorio di coprogettazione organizzato da Animaimpresa assieme all’azienda socia Gruppo Servizi CGN e Guglielmo Apolloni di School Raising, che si è tenuto mercoledì 4 ottobre alle dodici. Coprogettazione, creatività e storytelling… queste le parole chiave di un laboratorio che ha visto i partecipanti dare una risposta al tema lanciato da Servizi CGN: “Come consentire a WeForGreen Sharing di aumentare i propri soci?”. Qualche precisazione, a questo punto, è d’obbligo. Gruppo Servizi CGN sta sostenendo e promuovendo WeForGreen Sharing, cooperativa energetica che consente a chiunque di autoprodurre e consumare energia rinnovabile e certificata attraverso impianti condivisi. Coloro che decidono di aderire a WeForGreen tramite l’iniziativa promozionale CGN alimentano, con parte della quota associativa, un fondo condiviso per iniziative di RSI.
Dopo una efficace presentazione iniziale di Valentina Cigolot, Responsabile RSI di CGN, Guglielmo Apolloni ha brillantemente facilitato il workshop stimolando la creatività dei presenti. A seguito di un brainstorming guidato, hanno dovuto ricomporre gli spunti emersi in soluzioni e idee da concretizzare e raccontare. Interessanti le proposte scaturite, dalla realizzazione di un centro ricreativo targato “WeForGreen”, alla promozione di “social ambassadors WeForGreen”. Proposte su cui sarà interessante un confronto ulteriore per ragionare su sviluppi concreti. Sala gremita ed entusiasmo palpabile per un laboratorio che, certamente, rimarrà impresso nella memoria di tutti noi.
Ha fatto seguito l’incontro “La rete delle reti: le associazioni territoriali impegnate nella CSR”, una tavola rotonda tra i network impegnati nella promozione della RSI: Figli del Mondo di Rimini, Anima per il Sociale nei Valori d’Impresa di Roma, EticLab di Genova, Impronta Etica di Bologna, CSR Piemonte, Aziende Modenesi per la RSI, ResponsabItaly di Catanzaro e, naturalmente, Animaimpresa. Sotto la moderazione ritmica e gentile di Isabella Cristina (EticLab), si è respirata aria di concretezza.Si è giunti alla stesura di un Decalogo che possa orientare esperienze in nuce di associazioni similari e all’assunzione spontanea di un impegno a comunicare e condividere attraverso una piattaforma comune. Un ulteriore tassello di un dialogo avviato in occasione dell’edizione scorsa del Salone.
Quasi in contemporanea, al panel “Economia circolare: dal vantaggio economico all’impegno ambientale”, Fabrizio Cattelan di CDA, Presidente uscente di Animaimpresa, si è confrontato sul tema della sperimentazione di nuovi modelli di economia circolare. Accanto a lui, aziende come Enel, I Provenzali, Palm e Alisea.

Ricordiamo, infine, la partecipazione di Chiara Ricci all’appuntamento “Ricerca, innovazione, prevenzione: quando il packaging è sostenibile”, in cui sono stati presentati i risultati di una recente ricerca realizzata da CONAI e Federchimica – Assocasa con Prometeia.

L’appuntamento con il Salone di ottobre scandisce sempre un momento di riflessione e rappresenta un metro, anche temporale, con cui tracciare il bilancio sulle attività svolte.
Un ringraziamento ai compagni di viaggio che hanno contribuito a rendere possibile quest’esperienza, intesa ma gratificante e, naturalmente, agli organizzatori del Salone che, anno dopo anno, ci fanno sentire sempre più parte integrante di un movimento vitale.
Print Friendly, PDF & Email

Tags:

No comments yet.

Leave a Reply