Solidarietà in azienda con profitto

Le idee camminano con le gambe degli uomini”. Sarebbe contento Pietro Nenni, che usava spesso questo detto, nel sapere che Giampiero Fantini da Borgomanero, 60 anni, tecnico delle linee ad alta tensione nonché fervente cattolico, lo ha preso alla lettera. Non nel senso che abbia mai letto i suoi (monumentali diari), ma perché mettendo in gioco anni di ferie e permessi speciali, riuscendo a conquistare il concreto sostegno della propria azienda, il Gruppo Terna, e coordinandosi con un’organizzazione non governativa, la Coopi, è riuscito a trasformare la sua idea in una vera e propria, benché piccola, economia di territorio.
Così a Kami, villaggio minerario sulle Ande boliviane, a 3.850 metri di quota, è arrivata la corrente elettrica…..

Inizia così l’articolo riportato sul Sole24Ore del 31 gennaio 2011 che riporta alcune iniziative di volontariato dei dipendenti messe in atto nelle aziende sia multinazionali che PMI che concorrono al premio europeo sul volontariato d’impresa organizzato da “Business in teh Community”. Sodalitas stima che il volontariato d’impresa coinvolga ogni anno in Italia più di 6mila professionisti d’azienda che dedicano oltre 10mila giornate lavorative alla comunità. L’economista Mario Molteni ha affermato che il volontariato d’impresa può rappresentare una ricchezza per tutti: per l’azienda, che fa squadra con i collaboratori e con la comunità di riferimento, per i dipendenti che hanno la soddifazione di servire ciò che riconoscono come un bene  ed infine, ovviamente, per la società civile.”

Scarica l’articolo del Sole24Ore

Print Friendly, PDF & Email

Tags: , , ,

No comments yet.

Leave a Reply