Animaimpresa

PerCoRSI in FVG: atto secondo

Lo scorso giovedì 19 aprile si è tenuto il secondo appuntamento di PerCoRSI in FVG, ciclo di incontri dedicato alla divulgazione della Responsabilità Sociale d’Impresa in regione, dal nome “Il lato sostenibile dell’economia: modelli ed esperienze a confronto“.
Pubblico che vince non si cambia: anche stavolta l’incontro, tenutosi nella sede udinese di IRES, è stato dedicato agli studenti dell’ITSE Deganutti. In questa occasione i ragazzi hanno potuto partecipare a degli interventi molto stimolanti sulla tematica della sostenibilità ambientale.

Ad aprire i giochi, il professor Francesco Marangon del DIES Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche che, partendo da alcune notizie d’attualità sugli allevamenti suini, si è cimentato – con l’entusiasmo che lo contraddistingue – in una lezione che ha toccato le tematiche più disparate. I ragazzi sono stati coinvolti in una serie di riflessioni sui diversi modelli di economia, sulle forme e sui colori che essa può assumere a seconda delle diverse scuole di pensiero che si analizzano: dalla brown economy, lineare, all’economia della ciambella, passando per la blue economy di Gunter Pauli ecc. Il tutto accompagnato dall’esposizione delle diverse sfumature che la sostenibilità ha assunto negli anni e del ruolo che ora ricopre, anche per quanto concerne gli obiettivi dell’Agenda 2030. Tutto ciò per comprendere quanto sia sbagliato considerare economia e sostenibilità appannaggio di economisti ed investitori: la sostenibilità vive nel quotidiano, nella cronaca, nelle azioni degli imprenditori e dei singoli, nella capacità di informarsi ed educarsi sul tema, non per il futuro del pianeta quanto per quello di coloro i quali in questo mondo dovranno viverci. In fondo potete trovare alcuni riferimenti a letture proposte dal professor Marangon sul tema.

Dopo un piccolo break, l’incontro è proseguito con la testimonianza di Erica Zilli, ingegnere di ABS, storica acciaieria dell’udinese. Dopo una sintetica descrizione dei modelli produttivi di ABS, l’intervento si è focalizzato sulle molteplici azioni atte a garantirne la sostenibilità. Le certificazioni sono solo una minima parte della strategia che l’acciaieria mette in atto per non avere impatti negativi sull’ambiente circostante. Misure di depurazione dell’acqua, minimizzazione degli spostamenti su gomma, trasporti elettrici: tantissimi accorgimenti che fanno di ABS Acciai una realtà che, seppur relativamente piccola rispetto ad altri giganti del settore, si può considerare all’avanguardia per quanto riguarda la tematica ambientale. Attenzione che si traduce anche nella consapevolezza che c’è tanto da fare per migliorare gli impatti e nel desiderio di fare tutto il possibile per muoversi in questa direzione.
Insomma, buona anche la seconda!

Il prossimo incontro di PerCoRSI in FVG organizzato da Animaimpresa si terrà il 4 maggio e sarà aperto ad attori del mondo del lavoro. Verterà sui temi del Welfare e dello Stakeholder Engagement, analizzandone diverse applicazioni in azienda: ci si può registrare a questo link.

I nostri partner

Iscriviti alla Newsletter

Clicca il link sottostante per iscriverti alla newsletter di Animaimpresa

Segui Animaimpresa

Segui Animaimpresa

Iscriviti alla Newsletter

Clicca il link sottostante per iscriverti alla newsletter di Animaimpresa