Animaimpresa

Intervista a Daniele Stolfo

a cura di Veronica Balutto

Refrion è un produttore leader di mercato in Europa nel settore degli apparecchi ventilati. Diverse realtà produttive lavorano in sinergia per la produzione di scambiatori di calore, raffreddatori di liquido e condensatori.

Ecco l’intervista a Daniele Stolfo, titolare della Refrion.

Qual è l’aspetto più sostenibile della vostra azienda? 
Il prodotto stesso. Produciamo un apparecchio che sostituisce i sistemi di raffreddamento tradizionali e che si propone come primo amico dell’ambiente. Soprattutto nei frigoriferi industriali è diventato obbligatorio sostituirei gas refrigeranti e, con le nuove normative europee, migliorare l’efficienza dei sistemi stessi in termini energetici ed ecologici.Un esempio pratico? Il nostro Ecooler è un’unità per il raffrescamento industriale cheraggiunge capacità paragonabili alle torri di raffreddamento,minimizzando il consumo di acqua e l’assorbimento elettrico. Il prodotto quindi si sposa in modo tangibile con l’ambiente, fino a diventarne quasi parte integrante.

 

Qual è il valore aggiunto che vi distingue sul mercato?
Sicuramente una ricerca continua per lo sviluppo di nuove gamme. Siamo un’azienda molto flessibile a livello operativo e risolvere le varie tematiche è la nostra sfida giornaliera. Inoltre la nostra capacità tecnica ci permette di proporre soluzioni che garantiscono un massimo risultato riguardo l’efficienza ed il contenimento dei consumi.

 

Potreste indicarci le vostre aspettative nell’entrare a far parte del network di Animaimpresa?
L’obiettivo è sempre quello di crescere. La nostra volontà e, soprattutto, il nostro codice etico a livello aziendale, è quello di voler contribuire all’ambiente ed al welfare aziendale, per fornire un ambiente in cui si ama lavorare. Animaimpresa può sicuramente aiutarci a raggiungere questo scopo: siamo cresciuti in maniera esponenziale negli anni. E forse abbiamo trascurato i dipendenti, anche se non in modo volontario. Anche se qualcosa abbiamo comunque fatto: da noi esiste il “Bonus bebè” ossia un incentivo per neo mamme che costituisce in un buono da 500 € da spendere in negozi per tutto ciò che serve al nuovo/a arrivato!

 

Welfare e benessere in azienda: avete adottato qualche misura per motivare e valorizzare l’impegno dei vostri collaboratori?
Per anni abbiamo diviso l’utile aziendale con i dipendenti, premiandoli con la concessione del dividendo.
Da un paio di anni ci siamo concentrati sulla crescita aziendale, ma ora è giunto il momento di pensare di nuovo a questi piccoli, ma grandi aspetti.

 

Quali sono le prospettive per questo 2018?
Puntiamo ad una generale crescita:portare il gruppo a 30 milioni di fatturato. Con la struttura attuale supereremo 26 milioni già nel corso del 2018.
Print Friendly, PDF & Email

Segui Animaimpresa

Iscriviti alla Newsletter

Clicca il link sottostante per iscriverti alla newsletter di Animaimpresa