Animaimpresa

Agenda 2030 – ART CIVIDALE

Cividale del Friuli celebra l’Anno europeo del Patrimonio culturale con un progetto artistico che ricorderà ipittori del Friuli Venezia Giulia del Novecento, aprirà le porte agli artisti contemporanei e porterà l’arte in spazi pubblici inusuali.

Il progetto è stato realizzato in collaborazione con il Centro Friulano Arti Plastiche di Udine, sotto la curatela dell’arch. Michele Gortan.

Da sabato 10 novembre sono state aperte al pubblico le  mostre in Chiesa di Santa Maria dei Battuti, nello spazio MICRO, nel Brolo delle Orsoline e in spazi pubblici cittadini

Il patrimonio culturale ci consente di comprendere il passato e di costruire il futuro. In quest’ottica Cividale del Friuli, nell’Anno europeo del Patrimonio culturale, adotta il linguaggio universale dell’arte per promuovere anche i 17 obiettivi per lo sviluppo sostenibile e Agenda 2030 dell’ONU.

La mostra allestita in Chiesa di Santa Maria dei Battuti ospita opere di artisti ben noti in città quali Supan, Colò, Argenton, Cragnolini, Vidoni, i Bront, Darko, Ceschia, Afro Basaldella, Music, Di Iorio, de Cillia, Pittino, Spacal, Tavagnacco, Gentilini, Alviani e tanti altri.

Presso la Sala Micro adiacente alla Chiesa di Santa Maria dei Battuti possiamo ammirare una piccola esposizione di bozzetti realizzati dagli artisti contemporanei del CFAP,mentre installazioni open air di artisti contemporanei presso alcuni inusuali spazi pubblici della Città tra cui l’antico Orto delle Orsoline, il cosiddetto “Brolo”  in Piazzetta San Biagio, le vigne, all’interno del Monastero di Santa Maria in Valle, la Corte IPSIA,  il Portico Museo Archeologico Nazionale, il Chiostro del Museo Cristiano e Tesoro del Duomo.

Le mostre sono aperte al pubblico:

– nella Chiesa di Santa Maria dei Battuti e nello spazio MICRO – venerdì, sabato, domenica e festivi 10,00-13,00 e 14,00-18,00 fino al 20 gennaio 2019;

– nelle Vigne del Monastero di Santa Maria in Valle tutti i giorni (10,00-13,00 e 14,00-17,00 fino al 10 febbraio 2019);

– nel Parco del Brolo / Giardino delle Orsoline – tutti i giorni (8,00-17,00 fino al 10 febbraio 2019);

– nella Corte IPSIA, Portico Museo Archeologico Nazionale, Chiostro Museo Cristiano e Tesoro del Duomo – fino al 10 febbraio 2019.

Presso la Chiesa di Santa Maria dei Battuti e presso l’Informacittà è disponibile la mappa delle installazioni esterne.

 

Vai al sito 

 

Print Friendly, PDF & Email

Segui Animaimpresa

Iscriviti alla Newsletter

Clicca il link sottostante per iscriverti alla newsletter di Animaimpresa