Animaimpresa

Dieci anni, Animaimpresa ne ha fatta di strada…

A cura di Gigliola Piccolo ed Annamaria Tuan

Un attimo… e nel 2008 ci è crollato il mondo addosso. Eravamo spaventati, o quasi, perché questo grave malessere indicava non solo una crisi ma un cambiamento vero e proprio.
Qui, a Udine, si poteva fare ben poco e la luce di una rinascita sembrava ben lontana. Spiegare quello che realmente stava accadendo, nell’intendimento generale, avrebbe gettato ancor più nel panico imprenditori e manager. Con un gruppo di amici, imprenditori e professionisti, ci siamo chiesti come venir fuori da questa impasse, quali prospettive riuscissimo a mettere in campo al fine di risollevare la situazione e cercare delle strade alternative. Ed è così che, analizzando altri casi sul territorio nazionale, e non solo, ci siamo avvicinati al tema della Sostenibilità e della Responsabilità Sociale d’Impresa, temi che fino a quel momento sembravano ancora lontanissimi e difficili da incorporare nella gestione aziendale quotidiana. Ricordiamo ancora le riunioni, nella sede del Coworking, durante le quali ci si scambiava opinioni, esperienze, casi studio e articoli al fine di dare forma a quella che poi, nel 2010, sarebbe diventata una vera e propria associazione: la nostra Animaimpresa.

Perché il nome Animaimpresa? Abbiamo pensato a quelle aziende che hanno donne e uomini pervasi da uno scopo nobile, che sanno contagiare con la passione e la dedizione dedicate ai loro stakeholder, che hanno una marcia in più per presentare i loro prodotti ma, al tempo stesso, presentare la loro straordinaria filosofia aziendale, che ottengono il giusto profitto occupandosi tenendo in considerazione il loro impatto sull’ambiente e sul territorio che le circonda. Perché hanno la loro “anima” e questo le rende uniche!
Così, come dei pionieri, ci siamo avventurati in questo viaggio senza sapere bene dove ci avrebbe portato, ma con una forte convinzione e determinazione. Abbiamo mosso i primi passi nel mondo della responsabilità sociale e della sostenibilità, organizzando i primi convegni ai quali invitavamo imprenditori ed esperti che altrove erano riusciti a diffondere questi principi, raccogliendo le buone pratiche presso le nostre aziende socie e cercando di instillare questi valori sul territorio, dalle scuole alle aziende fino alle pubbliche amministrazioni. È stato un lavoro certosino, continuo, guidato da una forte passione che ci ha portato a creare una realtà oggi riconosciuta sul territorio regionale e non solo.

Dal 2010 ad oggi i tempi sono sicuramente maturati. Entrare in azienda per presentare i principali concetti
legati alla sostenibilità come codice etico, welfare aziendale, coinvolgimento degli stakeholder, monitoraggio e abbassamento delle emissioni, rendicontazione della sostenibilità, non era così semplice all’inizio. Oggi invece la sostenibilità è diventata non solo una leva strategica per l’impresa ma qualcosa che
deve essere incorporato in ogni funzione aziendale per permettere la durabilità dell’impresa stessa, e i manager ne sono sempre più consapevoli.

In questi 10 anni Animaimpresa è cresciuta molto, non solo in quantità ma soprattutto in qualità. Grazie alle nostre iniziative con le aziende, con le scuole, con le realtà del territorio, con i progetti come Last Minute Market e PercoRSI, siamo riusciti a diffondere i principi della sostenibilità a diversi livelli, dai più giovani fino ai vertici aziendali. Ci riempie di soddisfazione vedere la crescente attenzione dei più giovani verso queste tematiche e vederli veri e propri attori del cambiamento, pronti a mettersi in gioco per imparare a diventare cittadini consapevoli e, chissà, futuri manager.
Ci riempie di orgoglio vedere i risultati ottenuti dagli imprenditori associati che hanno mosso i primi passi con noi, studiando e avvicinandosi alla materia con umiltà e rispetto, e che ora sono chiamati a portare la loro testimonianza a livello nazionale.

Ci riempie di gioia poter accompagnare le aziende in quel processo che le porta a determinare i loro valori, perché talvolta basta fare un primo passo, a cui se ne aggiungerà un altro, e un altro ancora, per scoprire che la loro azienda ha davvero un’anima!

Autrici
Annamaria Tuan
Ricercatrice, attualmente presso l’Università di Bologna, e Segretario di Animaimpresa. Si occupa di Corporate Social Responsibility e Social Media Marketing. Laureata in Economia Aziendale all’Università degli studi di Udine, dopo un’esperienza lavorativa di gestione di uno spazion coworking, Annamaria si è appassionata al mondo della Sostenibilità d’Impresa, dino a farlo diventare uni dei temi di ricerca del sdottorato in Business Studies che ha conseguito, sempre all’Università di Udine.
Gigliola Piccolo
Vanta una consolidata esperienza di dirigente d’azienda industriale, area commerciale e marketing, oltre che di associazione imprenditoriale. È stata anche agente assicurativo e promotore finanziario. Esercita ora la libera professione e si dedica, ambito associativo, all’organizzazione di attività volte a diffondere la cultura della sostenibilità. Ha fondato l’associazione di promozione della CSR Animaimpresa, di cui è stata primo Presidente.

Print Friendly, PDF & Email

Iscriviti alla Newsletter

Clicca il link sottostante per iscriverti alla newsletter di Animaimpresa