Animaimpresa

Fondazione Sodalitas: una nuova ricerca sul Volontariato d’Impresa

Condividiamo volentieri l’articolo relativo alla ricerca di Fondazione Sodalitas sulla pubblicazione della terza fase della ricerca sul Volontariato d’Impresa. Da tempo con CSV – Centro Servizi Volontariato FVG stiamo promuovendo questa tipologia di partnership tra profit e no profit, in particolare con un percorso di formazione dedicato ad imprese ed Enti del Terzo Settore. Ci fa molto piacere, dunque, che emergano sempre più evidenze rispetto a questo modalità di collaborazione multistakeholder.

Articolo tratto da www.sodalitas.it


VOLONTARIATO D’IMPRESA: LA PARTECIPAZIONE ATTIVA DEI DIPENDENTI

Presentata la terza fase della ricerca sul Volontariato d’Impresa, realizzata da Fondazione Sodalitas, che ha analizzato il fenomeno dal punto di vista dei dipendenti.

L’84% del campione giudica molto positivamente l’esperienza e il 70% sarebbe disposto a partecipare a questo tipo di attività più volte l’anno e anche al di fuori dell’orario di lavoro.

Milano, 20 aprile 2021 – Un’opportunità per rispondere a un bisogno concreto della comunità, un modo per sentirsi utili esercitando un ruolo attivo, ma anche un’occasione di entrare in contatto con realtà diverse e di rafforzare l’orgoglio di appartenenza alla propria azienda, uscendo dalle abituali gerarchie. Queste alcune delle motivazioni che spingono i dipendenti a partecipare alle attività di volontariato promosse dalle proprie aziende.

È uno degli aspetti più interessanti che emerge dalla terza fase della ricerca sul Volontariato d’Impresa condotta da Fondazione Sodalitas che ha analizzato il fenomeno dal punto di vista dei dipendenti, dopo aver sondato negli scorsi anni quello delle imprese e delle organizzazioni nonprofit.

L’indagine, realizzata in collaborazione con Walden Lab, ha preso in esame un campione di 2831 dipendenti di 17 aziende associate[1] a Fondazione Sodalitas attive sul tema del Volontariato d’Impresa (Alnylam, Bureau Veritas Italia, Coca-Cola HBC Italia, Credem, Danone, Enel, Eni, EY, Falck Renewables, Johnson&Johnson, I.CO.P., Italgas, KPMG, Poste Italiane, Sacco System, Snam, UBI Banca – Gruppo Intesa Sanpaolo).

Dai risultati dell’indagine emerge innanzitutto che il giudizio sulle esperienze effettuate è assolutamente positivo: molto positivo per l’84% dei rispondenti e positivo per il 10%. Solo il 5% risponde abbastanza positivo e l’1% per niente positivo. Un dato tutt’altro che scontato, considerando che capita raramente che un’esperienza riconducibile al proprio ambito di lavoro riceva un livello così elevato di giudizi positivi.

Altro aspetto da sottolineare è che il Volontariato d’Impresa ha notevoli potenzialità di espansione e di crescita, considerando che al momento questa è un’esperienza che ha coinvolto solo una minoranza della popolazione aziendale e che coloro che l’hanno sperimentata hanno fatto in maggioranza una sola esperienza.

Infatti anche dalle ricerche precedenti emergeva che le imprese che sviluppano iniziative di questo tipo sono il 61% e le organizzazioni nonprofit il 56%.

Continua a leggere 

Print Friendly, PDF & Email
0 Condivisioni

I nostri partner

Iscriviti alla Newsletter

Clicca il link sottostante per iscriverti alla newsletter di Animaimpresa

Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Clicca il link sottostante per iscriverti alla newsletter di Animaimpresa