Animaimpresa

Cda e Karpòs: partnership per l’inclusione sociale e l’economia circolare

Complimenti a Cda – Una scelta Naturale per questa bellissima iniziativa di innovazione sociale.  Articolo tratto da IlFriuli.it


Le vecchie divise trovano nuova vita e aiutano le donne

Progetto sostenibile di Cda reso realtà dal Ridoprìn Lab di Karpòs

Le vecchie divise destinate a essere gettate via trovano nuova vita grazie a un progetto di economia circolare sostenibile e che aiuta il reinserimento lavorativo per le donne in difficoltà: interessante progetto per il Ridoprin Lab di Torre di Pordenone, laboratorio al femminile di recupero tessuti e oggetti della cooperativa sociale Karpόs, scelto ancora una volta da aziende del territorio per iniziativa di responsabilità sociale d’impresa.

E’ il caso della Cda di Cattellan, la nota azienda di distributori automatici con sede a Talmassons in provincia di Udine e attiva in tutto il Friuli Venezia Giulia e non solo. Attenta alla sostenibilità, Cda ha scelto di affidare alla sartoria la realizzazione di alcuni gadget aziendali. Per farli il Ridoprin Lab è partito dalle vecchie divise da lavoro che non venivano più utilizzate e ha creato degli originali astucci che poi sono stati distribuiti a tutti i dipendenti. Il tutto nell’ottica dell’economia circolare e solidale in cui i rifiuti diventano risorse nell’ottica del recupero, del riciclo e del riutilizzo.

“Un plauso a questo azienda del mondo profit per la sua attenzione alla sostenibilità sociale e ambientale – ha spiegato Paola Marano, presidente di Karpόs -; le nostre sarte sono state capaci di realizzare dei gadget originali che hanno avuto grande successo e presto arriveranno anche degli zainetti realizzati sempre con i tessuti delle vecchie divise da lavoro. Sottolineiamo come l’azienda Cda, affidandoci questo incarico ci ha aiutato a sostenere nuove opportunità lavorative per donne in situazioni di fragilità che lavorano nel nostro laboratorio, il quale è anche un luogo capace di coniugare economia circolare e solidale attraverso attività di ri-produzione tessile, formazione e culturali. Noi ci auguriamo che sempre più aziende diventino sensibili a queste tematiche e si affidino a noi per creare degli oggetti originali da regalare in occasione di eventi aziendali, feste e fiere…”.

“Abbiamo conosciuto questa realtà in occasione della premiazione del progetto “PerCorsi FVG 2″ – ha aggiunto Fabrizio Cattelan, ceo di Cda di Cattelan srl – abbiamo subito pensato che potevamo fare qualcosa di bello insieme. Avere un modello di business sostenibile come il nostro vuol dire anche risolvere un problema generando valore e creando un impatto positivo sul territorio e le persone che lo abitano e la collaborazione tra le nostre due realtà è proprio questo: abbiamo dato nuova vita ad uno scarto come le nostre vecchie divise, generando valore e impatto positivo in termini ambientali, sociali ed economici. Un’esperienza unica, accolta con entusiasmo da tutti in azienda e sicuramente da portare avanti nel tempo”.

Print Friendly, PDF & Email
0 Condivisioni

Iscriviti alla Newsletter

Clicca il link sottostante per iscriverti alla newsletter di Animaimpresa