Animaimpresa

Pratika – Intervista a Leonardo Cacchione

Abbiamo avuto il piacere di intervistare Leonardo Cacchione, Amministratore Unico di Pratika Srl, nuova azienda del nostro network. 

1. Ci racconti com’è nata Pratika srl.

Il nostro progetto è nato nel 2002 dall’idea di offrire al mercato qualcosa di diverso rispetto a quello che poteva essere un semplice gruppo di professionisti o un tradizionale studio di consulenza. Abbiamo dato vita ad una vera e propria azienda di servizi. L’idea, per quei tempi, era innovativa in quanto l’attuazione delle direttive europee relative alla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori e la tutela dell’ambiente esterno, erano da pochi anni in fase di attuazione. A tal proposito, bastava essere un bravo consulente (nell’accezione più tecnica del termine) per essere in grado di gestire i rischi aziendali.

2. E poi avete investito sulla valorizzazione del capitale umano e sulla condivisione strategica: come?

Siamo partiti fin da subito con le idee molto chiare: prima di tutto abbiamo creato un sistema interno strutturato e informatizzato di condivisione degli obiettivi e delle informazioni a tutti i livelli, per permettere al cliente di confrontarsi con un gruppo di lavoro organizzato come se si confrontasse con un’unica persona.Tutto il gruppo di lavoro doveva trovarsi nelle condizioni di poter conoscere gli obiettivi concordati con il cliente stesso. Ogni singolo tecnico/consulente doveva poter proseguire lungo il proprio percorso di crescita professionale mettendo comunque a disposizione la sua conoscenza ed esperienza per poter essere efficace ed efficiente nei confronti del cliente.

3. Quanto è stato/è importante puntare su innovazione e tecnologia?

Lungo il nostro percorso di crescita siamo riusciti a prevedere quelli che potevano essere gli sviluppi del mercato. Stiamo offrendo ai nostri clienti un supporto multidisciplinare, mirato a non subire le regole del mercato e le norme che lo stesso ci impone, ma a cogliere le opportunità offerte anche dalle stesse norme, proteggendo ciò che sta acquisendo sempre più valore negli asset aziendali: i dati, le informazioni, la conoscenza aziendale, senza dimenticare i dati personali. La nostra volontà, infatti, è quella di dare “respiro” alle nostre aziende.Le vere chiavi di volta sono la sburocratizzazione e la digitalizzazione. La burocrazia interna all’azienda è aggredibile. Non basta conoscere le norme; per abbattere i costi è fondamentale rendere efficiente, snella ed elastica tutta la gestione. L’azienda, di qualsiasi dimensione essa sia, deve dotarsi di un sistema di gestione che a me piace definire “smart”, che sia condiviso al suo interno e verificabile dall’esterno. L’efficienza e l’efficacia sono i requisiti fondamentali per aggredire la burocrazia aziendale.Pratika, in quest’ottica, ha attuato una vera e propria rivoluzione: tutta la documentazione prodotta per le aziende è online, disponibile in cloud, così come l’automazione dello scadenziario normativo. Questo significa agevolare ulteriormente i nostri clienti, velocizzare le procedure ed eliminare il tempo dedicato alla parte cartacea della gestione. 

Meno Rischi più Benefici è il nostro slogan, che va interpretato come l’estrema sintesi del nostro approccio al mondo delle imprese e del valore che ci proponiamo di mettere a disposizione dei nostri clienti. Un insieme di conoscenze, consulenza e servizi in grado di tutelare imprenditori e organizzazioni, intervenendo per loro conto per una semplificazione burocratica, e aprendo così uno spazio, come beneficio rilevante, di tempo disponibile da utilizzare in modo strategico per lo sviluppo del proprio business.

4. Sostenibilità: come viene intesa e declinata in Pratika Srl?

Per noi essere sostenibili significa riuscire a tradurre i nostri valori in un impegno costante e quotidiano sorretto da una ben definita strategia di sviluppo, fatta di azioni e comportamenti sempre attenti alle esigenze ed alla sensibilità di chi si relaziona con noi. Crediamo nel grande valore di questo concetto i cui principi ci hanno aperto la strada verso il miglioramento dei processi aziendali, investimenti più razionali delle risorse e la riduzione degli sprechi e, di conseguenza, dei costi.

5. Perché avete deciso di entrare a far parte di un network di imprese responsabili, come Animaimpresa?

Perché sentiamo la necessità di cambiare prospettiva, perché il mercato sta cambiando, le persone stanno cambiando. Ci sono altri valori al di là del business, al di là del mero guadagno, che richiedono la nostra attenzione e il nostro impegno.

C’è bisogno di confronto, di condivisione, di nuove strategie, di nuovi spunti per contribuire alla solidità non solo economica, ma anche sociale ed ambientale della nostra regione.

Print Friendly, PDF & Email
0 Condivisioni

Iscriviti alla Newsletter

Clicca il link sottostante per iscriverti alla newsletter di Animaimpresa